Tel: +39 045 6284064
Email: info@cantinavaldadige.it
La ValdadigeI nostri Prodotti

La Valdadige

La Valdadige è una regione di confine, via di comunicazione tra Italia e Nord Europa, continuamente percorsa da eserciti, spesso teatro di battaglia per il controllo della «Chiusa di Ceraino», luogo di facile difesa da eventuali invasori.

Read More

Il nostro Wine Bar

Punto di incontro per gli abitanti della valle e degli amanti del buon vino, il locale presenta tutti i vini della Cantina Valdadige, che si possono degustare accompagnati da stuzzichini da consumare a banco o seduti ai tavoli.

Read More

Enantio

Enantio

L’Enantio è coltivato su un centinaio di ettari che danno un prodotto che non sfigura né accanto ai grandi rossi veronesi né agli autoctoni trentini.

Attilio Scienza, ordinario di viticoltura nella facoltà di Agraria dell’Università Statale di Milano, ha raccontato l’epopea dell’Enantio. “La storia – ha spiegato il professor Scienza – inizia nel Neolitico, 6-7mila anni fa, con l’emersione delle terre dalla glaciazione. Successivamente, le prime comunità dei cacciatori che avevano cominciato a vivere in questi territori avevano inconsapevolmente paradomesticato dei vegetali in discariche vicino ai villaggi. Sorsero così spontanee piante di viti, ciliegio, nespoli, sorbi ed altre che furono selezionate tenendo solo quelle più interessanti per la vita del villaggio”. Dal paradomestico si è passati nel corso dei secoli alla “domesticazione” di quelle viti selvatiche. “Della viticoltura locale – ha puntualizzato Scienza arrivando ad epoche più recenti – abbiamo pochissime notizie, desunte da E. Mach ed altri direttori dell’Istituto agrario di S. Michele ai primi del Novecento”. Trascorsero i decenni fino ad arrivare agli anni ottanta quando la storia del Lambrusco a foglia frastagliata, come si chiamava allora, subì una seconda accelerazione.

Il professor Mario Fregoni individuò il nome Enantio e lo centrò, a livello storico, perché Enantio era il nome che i romani davano alla forma maschile del vitigno che per poter essere fecondato abbisognava del polline “orientale”. I fiori di Enantio venivano raccolti ed essiccati per fare un infuso con il vino bianco dal profumo afrodisiaco”. “In questo contesto Enantio è forse tra i rari autoctoni veri con l’Oseleta veronese, l’Asprigno casertano e pochi altri. Autoctono significa del luogo ed Enantio è autoctono in quanto tale. Non lo è il Teroldego, né il Marzemino, nè il Moscato giallo che viene da Cipro.

Nel 1985 sono state trovate viti selvatiche nei boschi in Lessinia e lungo la strada per Prà da Stua sul Baldo le cui analisi enzimatiche hanno evidenziato l’affinità genetica con la varietà oggi nota come Enantio che nel tempo ha mantenuto la sua purezza, la propria genetica, non ha avuto nessuna contaminazione”. Oggi, per valorizzarlo, secondo Scienza, la strada è una sola: grande viticoltura, creazione di un’enologia ad hoc e comunicazione. “L’Enantio potrebbe essere quel totem che unisce due comunità, trentina e veronese, per ritornare ad una tradizione fedele”. Enantio, cioè, come luogo d’aggregazione a cui, però, manca ancora qualcosa. “Manca il senso della perdita: il vitigno autoctono, infatti, si recupererà veramente solo se nella comunità si avrà la sensazione di stare per perdere qualcosa e proprio per questo è necessario recuperarlo. Quel senso credo che ci sia negli anziani più che nei giovani, maggiormente attratti dai Pinot grigio e dagli Chardonnay, economicamente più remunerativi.

La cantina

La Cantina Valdadige nasce nel 1957 per volontà di un gruppo di viticoltori fortemente motivati alla valorizzazione del territorio ed allo sviluppo agricolo del territorio. Negli anni la Cantina si è dotata…

Read More
Shop

I VINI ALTARIVA È il risultato della massima espressione qualitativa, dove nessun compromesso è accettato. Le uve provengono dalle aree più vocate dove la Cantina Valdadige da sempre riscontra l’apice…

Read More
Abbinamenti

Antipasti Aperitivo Carni Dolci Formaggi e Salumi Pesce Primi piatti

Read More
I vigneti

La qualità non accetta compromessi. I soci della cantina Valdadige puntano a valorizzare il grande patrimonio rappresentato dall’alta vocazione vitivinicola del territorio. Supportati da esperti tecnici viticoli operano scelte specifiche…

Read More